Come asciugare il biancospino a casa in forno: quanto tempo ea che temperatura?

Con l'altezza dell'estate, il biancospino - arbusto inizia a fiorire attivamente, quasi tutte le parti delle quali vengono utilizzate non solo nel cibo, ma anche per scopi medicinali. Fiori secchi, foglie e bacche sono preparati con tè, usati nella preparazione di composte e decotti. Spesso viene utilizzato per scopi cosmetici, ad esempio come una lozione per la pelle.

Il biancospino è noto per i suoi effetti benefici sul benessere generale, sullo stato del sistema circolatorio, sul flusso sanguigno e sulle pareti dei vasi sanguigni, riduce la pressione, lenisce i nervi, ecc. Per salvare il biancospino per l'inverno come riserva di vitamine, è necessario effettuare un raccolto competente.

Per fare questo, devi sapere quando è meglio iniziare a raccogliere, quali parti della pianta sono utili e quali sono dannose, se è richiesta una certa lavorazione di bacche, quanto e in quali condizioni asciugare i fiori. Queste sfumature e dettagli ti permetteranno di conservare preziose erbe per lungo tempo e offrirti un eccellente materiale curativo per più di un anno. Di seguito considereremo in dettaglio come asciugare il biancospino a casa nel forno, come farlo correttamente e cosa devi sapere.

È possibile asciugare il biancospino nel forno?

Oltre ai metodi tradizionali di essiccazione delle bacche di biancospino, possono essere asciugati utilizzando elettrodomestici che puoi trovare a casa, ad esempio, con la partecipazione del forno. Si consiglia di avere in cucina un forno elettrico, collaudato nel tempo ed esperto con potenza moderata.

Quindi, durante l'essiccazione, sarai sicuro che tutte le bacche del biancospino perderanno uniformemente l'umidità e spenderai la minima quantità di elettricità. Per l'essiccazione sono adatti sia i fiori che il fogliame e le bacche di biancospino.

Non vi è alcuna differenza fondamentale se si tratta di cespugli o selvatici. Il biancospino selvatico dà frutti piccoli e meno dolci, ma una volta essiccati non porteranno meno benefici rispetto alle varietà coltivate da giardino.

Istruzioni passo per passo

Ora diamo un'occhiata più da vicino al processo di essiccazione del biancospino nel forno.

Come si prepara?

Prima di tutto, ispezionare attentamente l'impianto per la raccolta . Assicurarsi che nessuna parte dell'arbusto, compresi gli steli, sia colpita da parassiti, muffe o malattie. Al minimo accenno della presenza di larve, placca grigia o "arrugginita", annerimento su foglie e altre lesioni, è meglio rifiutare di raccogliere questo particolare cespuglio di biancospino.

Inizia ad osservare l'arbusto da maggio per raccogliere i fiori maturi in tempo, mentre i germogli non ciondolanti continuano a crescere. È necessario effettuare la raccolta con tempo caldo e asciutto. La stagione delle piogge, mattina o sera, non è adatta a questo - umidità eccessivamente elevata, a causa della quale i fiori si asciugheranno molto più a lungo. Taglia delicatamente le infiorescenze (corbezzolo e singoli gruppi di gemme) con un coltello o cesoie e piega separatamente dalle foglie in un cestino di vimini o in un contenitore asciutto.

Successivamente, i fiori raccolti vengono disposti su un tovagliolo di carta o pergamena per l'essiccazione in un luogo buio e asciutto (la soffitta viene spesso utilizzata). In uno strato, i fiori vengono asciugati non più di un giorno. Non dimenticare di coprirli con uno strato di garza pulita. Protegge il biancospino dagli insetti, come moscerini della frutta o falene alimentari e protegge dalla polvere sedimentaria.

Per quanto riguarda la raccolta dei frutti stessi, un periodo di maturazione adeguato va da metà agosto a fine autunno. Per l'essiccazione, raccogliere bacche mature e dense che non sono rovinate da alcun difetto. Le bacche di qualità hanno un'ombra liscia, satura di giallo, arancione o scarlatto che ricorda il sangue arterioso.

Naturalmente, sono adatte bacche mature di qualsiasi dimensione, ma quelle piccole sono meglio essiccate separatamente da quelle grandi: dovrai affrontare le prime molto più velocemente. Le bacche dovranno essere lavate bene in uno scolapasta sotto l'acqua corrente, pulite con tovaglioli o un asciugamano e lasciate asciugare per un po ', come nel caso dei fiori. La pre-asciugatura richiederà da un giorno a diversi giorni.

Usa un coltello per sbucciare tutte le bacche dalle code e altri processi della frutta prima di asciugarle nel forno. Non è necessario rimuovere le ossa: per il tè, la composta e altre ricette, non saranno ridondanti.

Cosa asciugare?

Un forno elettrico (forno elettrico) è l'opzione migliore, ma se ne hai uno a gas, devi solo ridurre leggermente la temperatura, riscaldare completamente il forno e solo allora caricare lì le bacche di biancospino. Puoi mettere le bacche su una teglia o su un compensato di legno.

Quanto ci vuole per asciugare?

Probabilmente molti di voi si chiedono: "Come asciugare il biancospino nel forno, quanto tempo?", La risposta è abbastanza semplice: concentrarsi sul numero e sulle dimensioni delle porzioni di biancospino, che parti che si asciugano: bacche o petali. Possono essere necessarie diverse ore per asciugare frutti di grandi dimensioni e solo una metà per fiori e foglie.

Quale modalità?

È meglio scegliere condizioni di temperatura moderata o bassa. Il biancospino è molto sensibile alle alte temperature e può semplicemente friggere, diventando inutile. Se esiste una modalità di ventilazione, sarà bello attivarla. Altrimenti, assicurati di lasciare la porta del forno leggermente socchiusa, in modo che l'umidità in eccesso possa fuoriuscire liberamente senza accumularsi sulle bacche.

A quale temperatura?

Dalle temperature più basse possibili , vengono selezionati circa 50-70 ° C in base alle capacità degli elettrodomestici (come asciugare un biancospino in un essiccatore elettrico e un forno a microonde?). È possibile aumentare leggermente la temperatura se il forno non è troppo potente. Una temperatura di 40 ° C è sufficiente per asciugare altre parti della pianta.

Durante l'essiccazione, le bacche dovranno essere mescolate regolarmente e assicurarsi che non si brucino e si attacchino. Pertanto, su una teglia da forno è necessario disporre i frutti ad una certa distanza l'uno dall'altro, in uno strato.

Come determinare la prontezza?

È possibile determinare la prontezza sia nell'aspetto che nella durezza della polpa. Esternamente, il biancospino sarà rugoso, diminuirà di quasi 2-3 volte, si scurirà in modo significativo.

Controlla le bacche al tocco, prendine una manciata nel palmo della mano e strizzale delicatamente insieme. Se senti che il biancospino si attacca, trasuda del succo o non si raggrinzisce abbastanza, ha senso lasciarlo nel forno per un'altra ora o più.

Il prodotto perfettamente essiccato sarà asciutto e flessibile . Il prodotto finito viene setacciato e nuovamente verificato la presenza di ramoscelli, gambi e altri piccoli detriti.

Le bacche devono essere conservate in sacchetti di carta e confezioni protette da parassiti, aria calda umida, odori e polvere ambientale. In un ambiente adatto, il biancospino essiccato può rimanere per circa 2-5 anni senza deteriorarsi affatto.

Per quanto riguarda le infiorescenze secche e le foglie, tale biancospino può essere conservato in scatole di cartone rivestite con pergamena o altra carta o sacchetti di lino. La stanza in cui metti le tue forniture dovrebbe essere buia, fresca, con una buona circolazione di aria fresca.

Riassumendo

L'essiccazione in forno non richiede una preparazione seria, molto più rapida dell'essiccazione naturale in soffitta o balcone e consente di salvare la maggior parte delle sostanze salutari del biancospino.

Prima dell'essiccazione, i frutti vengono puliti dagli steli e dalle altre code, lavati bene per proteggere te e la tua famiglia da microbi e batteri dannosi. Non lasciare a lungo un biancospino appena raccolto: sbucciarlo e asciugarlo immediatamente.

Rispettare i limiti di temperatura, non bruciare le bacche e non rimuoverle dal forno in anticipo. Ciò aumenta il rischio di sviluppare malattie o muffe. Non meno responsabile affrontare la domanda su cosa e dove immagazzinare le scorte risultanti. Ora, sapendo come asciugare un biancospino a casa nel forno, puoi preservare in modo affidabile il miracolo delle bacche per un uso a lungo termine.

Articoli Correlati