Il rafano è sempre necessario per la padrona di casa. Come coltivare questa pianta?

Prima di parlare della crescita di rafano in giardino, voglio toccare immediatamente le conseguenze. Crescere il rafano sul sito non è un compito per ogni residente estivo. Il fatto è che il rafano è senza pretese, ma non appena appare sul sito, non è così semplice spostarlo da lì.

Il rafano si diffonde con la velocità di un incendio boschivo e cattura tutto lo spazio libero nel giardino. Tuttavia, ci sono modi per coltivare questa pianta "pazza".

Ne parleremo più avanti nell'articolo. Imparerai dove cresce il rafano, così come tutto ciò che riguarda la riproduzione e la coltivazione di questa pianta.

Come crescere?

Il rafano, in linea di principio, cresce facilmente in qualsiasi terreno, ma se vuoi ottenere una radice succosa, devi piantarla in un terreno leggero e caldo, ricco di humus. Puoi concimare con letame, compost e complessi minerali, così come altre colture di radici.

Lo scopo di piantare e far crescere il rafano è far crescere una radice ben sviluppata, liscia, spessa e diritta. Questo è possibile solo con la coltivazione di rafano in una cultura annuale.

Per la semina, scegli pezzi di radice lunghi 30-40 cm (talee). Le radici devono essere preparate in autunno o acquistate in primavera prima di piantare.

Piantano rafano in aprile.

  1. Le talee prima di piantare pulire con un panno umido, rimuovendo gli occhi addormentati - questo è necessario in modo che la radice non si ramifichi.
  2. Le radici sono piantate in fori di 10 centimetri di profondità ad una distanza di 50-60 centimetri l'una dall'altra. È necessario piantare ad angolo, in modo che la parte superiore della radice sia immersa di 5 cm e la parte inferiore di 10 cm, mentre nella parte inferiore il rafano inizierà un nuovo apparato radicale.

Differenze dalle altre verdure

La differenza più importante è la sua "modalità offline". Il rafano cresce e si moltiplica, l'importante è lasciarlo radicare. Non c'è bisogno di prendersi cura o di irrigare il timer, l'importante è prevenire le malattie ed eliminare i parassiti nel tempo. Questo è un tipo di erba che è molto resistente a qualsiasi condizione meteorologica.

Come scegliere la varietà giusta?

Devi assicurarti che la varietà sia adatta al tipo di impianto e al terreno, coincida con la stagione di impianto e il livello di umidità. Prestare attenzione anche all'incompatibilità delle piante, che verrà discussa di seguito.

Dove individuare e cosa è adiacente?

Se nella maggior parte dei casi le restrizioni sono un aspetto negativo, in questo caso è un grande vantaggio, perché non consentiranno al rafano di diffondersi in aree chiuse. Devi scegliere piante che allo stesso modo inibiscono la crescita di altre colture, come aglio, edera.

Sarà piuttosto strano vedere l'edera nel giardino vicino all'orto, tuttavia, un tale "recinto vivo" consentirà di preservare i bordi pianificati del sito con rafano.

Amici di rafano:

  • cetriolo;
  • cipolle;
  • aglio;
  • cavolo;
  • prezzemolo;
  • aneto;
  • tsavel.

nemici:

  • pomodori;
  • patate;
  • pepe;
  • fagioli;
  • Balazhal;
  • zucchine.

Quando atterrare?

A casa

In linea di principio, non importa in quale momento dell'anno piantare il rafano a casa, a meno che il letto non sia sul balcone o in un altro luogo freddo. Posiziona il vaso di fiori con la pianta in un luogo neutro dove non c'è molta luce o una differenza di temperatura.

Nel giardino del cottage

Come altre piante, il rafano viene piantato in primavera per non interrompere il ciclo di vita naturale. Anche il rafano deve prepararsi per l'inverno, avendo spostato tutti i sistemi di approvvigionamento energetico più vicini al suolo per conservare più calore e acqua in inverno.

Istruzioni dettagliate per la coltivazione di semi

Semineremo dei semi in primavera. Per fare questo, è necessario scegliere non una giornata calda, non piovosa, è auspicabile che il terreno sia asciugato.

A casa

  1. Per prima cosa devi scegliere un terreno neutro e preparare tutti i fertilizzanti.
  2. Metti il ​​drenaggio sul fondo della pentola.
  3. Mescola il terreno con il fertilizzante.
  4. Scava una piccola buca (3 cm sotto i semi).
  5. Seppellisci i semi e schiaccia un po '.
  6. Metti in un luogo fresco e asciutto.

In piena terra

Ci sono molti aspetti importanti da considerare prima di piantare una pianta.

  • La scelta migliore sarebbe un sito in cui nulla è cresciuto negli ultimi anni. Questo può essere l'angolo o il bordo della trama. Se questo non funziona, allora pianta una pianta con colture che muoiono presto.
  • È meglio scegliere il terreno più fertile. In un luogo in cui la terra è argillosa e compatta, le piante saranno secche e molto dure. Inoltre, prima di piantare, è meglio concimare il sito, scavare e annaffiarlo. Solo in questo caso il terreno sarà completamente pronto.
  • L'illuminazione dovrebbe essere buona. Il rafano tollera facilmente il caldo intenso e il sole cocente.

Questo pone fine ai requisiti. La cosa principale è non toccare il rafano, quindi diventerà forte e darà molto raccolto . Se si scherza con lui, come con un sacco scritto, il rafano sarà debole e potrebbe non sopravvivere all'inverno.

Atterraggio in primavera

Le talee di rafano vengono preparate dall'autunno durante la raccolta e conservate in uno scantinato o cantina in sabbia secca o segatura.

Puoi cucinare le talee in primavera, ma devi avere il tempo di farlo prima che appaia il fogliame.
  1. Una o due o due settimane prima della semina, le radici vengono estratte dalla cantina e conservate in un luogo caldo, coperto da un panno umido. Non appena i germogli germogliano, il rafano può essere piantato.
  2. Prima della semina, vengono rimossi i processi laterali lunghi fino a 25 cm e con un diametro fino a 12 mm
  3. Le talee lunghe vengono tagliate a pezzi, rendendo il taglio superiore orizzontale e il taglio inferiore obliquamente, dopo di che vengono piantati nel giardino. La densità è di circa 4-6 talee per metro quadrato, tra i letti è necessario ritirarsi di 50-60 centimetri.

Come si alleva?

Come piantare il rafano, può essere propagato nel giardino da germogli o talee?

Il rafano è propagato per talea di radice, la cui lunghezza è di 15-20 centimetri e uno spessore di 1-1, 5 centimetri. Piantare è meglio all'inizio della primavera. Nei luoghi di coltivazione industriale del rafano, non se ne occupano affatto, scavano e allentano il terreno prima di piantare. In condizioni normali, insetti e vento trasportano semi e detriti di piante su brevi distanze, quindi a volte il rafano viaggia non solo sulla terra, attraverso il sistema radicale.

Quali sono gli errori e come superarli?

L'errore più comune è piantare il rafano vicino alle piante, poiché toglierà loro i nutrienti. Gli errori includono un'eccessiva cura e un tentativo di coltivare manualmente la pianta. In natura, si svolge tra piante ordinarie e colture più forti e "dominanti". Inoltre, una scarsa preparazione della superficie può essere definita la causa del fallimento del raccolto.

Molti, credendo che il rafano sia una pianta selvatica, non puliscono nemmeno l'angolo o la periferia del giardino da tutti i tipi di immondizia (compresi i rifiuti domestici) e i polimeri in decomposizione danneggeranno qualsiasi pianta. Inoltre, non innaffiare la pianta troppo spesso, altrimenti affogherà semplicemente nell'acqua e le radici non saranno a stretto contatto con il terreno.

Raccolta e conservazione

Le foglie di rafano iniziano ad essere raccolte in agosto - sono usate come spezia per decapare i cetrioli, i pomodori e altre verdure. Cerca di non tagliare tutte le foglie da una pianta, poiché la loro assenza non consentirà alla radice di crescere ulteriormente. Tagliare le foglie ad un'altezza di circa 10-15 cm dal livello del suolo sul sito, in modo da non danneggiare le foglie giovani e il germoglio superiore.

La raccolta in serie dei frutti inizia nella terza decade di ottobre o all'inizio di novembre, prima dell'inizio del gelo, quando le foglie di rafano sono già diventate gialle e hanno iniziato a seccarsi. Se hai piantato grandi talee, allora il raccolto di rafano cade nell'anno della semina, se le talee erano piccole, allora buone colture di radici germoglieranno solo l'anno prossimo. Prima della raccolta, vengono tagliate le foglie di rafano, la radice viene scavata con una pala e rimossa. Cerca di non lasciare nemmeno le radici più piccole nel terreno, perché entro il prossimo anno non ci sarà spazio libero, da rafano, sul sito.

Malattie e parassiti

Il rafano è estremamente resistente alle malattie, a differenza di altre colture. In condizioni estreme e in cattive cure, la putrefazione bianca, il lino, la verticillosi e il mosaico possono infettarlo. Dei parassiti per rafano, pulci crocifere, insetti di colza e coleotteri di fiori, insetti di cavolo e ognevki sono pericolosi. Le malattie possono anche essere trasmesse da culture vicine, il che significa che è necessario controllarle anche, nel processo di bypass diagnostico.

Come proteggere?

Le malattie virali non vengono curate, quindi le piante colpite dal mosaico dovranno essere eliminate. Per quanto riguarda imbiancatura e marciume bianco: si tratta di malattie fungine, i cui agenti causali possono essere sradicati nella fase iniziale dello sviluppo della malattia mediante trattamento con preparati contenenti rame - miscela bordolese, solfato di rame, Oksikhom, Tiovit, Jet e altri.

Nella lotta contro i parassiti degli insetti, vengono utilizzate tecniche agricole (rotazione delle colture, controllo delle infestanti, rimozione dei detriti delle piante e trasformazione profonda del sito dopo la raccolta), nonché il trattamento delle piante con insetticidi: Actellik, Foxim in caso di pulci e insetti, Tsimbush, Etafos o Zolon nel caso del mangiatore di api e della ognevka.

L'ultimo trattamento del rafano con preparazioni chimiche viene effettuato entro e non oltre tre settimane prima della raccolta.

Cura e prevenzione di vari problemi

Al fine di evitare problemi, è necessario seguire gli algoritmi per selezionare e piantare semi, diagnosticare e ispezionare le piante, in caso di infezione, isolare immediatamente l'individuo malato fino a quando non ha infettato l'intera popolazione. Queste semplici regole ti aiuteranno a coltivare un ottimo condimento per conserve di decapaggio e solo un delizioso ingrediente per insalate.

Riassumendo, è necessario esprimere l'idea principale: il rafano può crescere da solo, tutto ciò che è richiesto a un residente estivo è avviare questo processo e non interferire con ciò che la natura intendeva. Speriamo che il nostro articolo ti aiuti rapidamente e senza troppe difficoltà a organizzare la piantagione di questa pianta nella tua zona, e il raccolto ti delizierà e causerà invidia tra i tuoi vicini nel cottage estivo.

Per te, abbiamo preparato materiali sulle proprietà curative, i benefici per il corpo maschile e la coltivazione del rafano su scala industriale. I nostri esperti ti parleranno in dettaglio di tutte le caratteristiche di questa meravigliosa pianta e ti daranno molti consigli utili.

Video correlati

Come coltivare il rafano è descritto in questo video:

Articoli Correlati