L'uso delle barbabietole nel diabete: possono o meno includere le verdure nella dieta per il 1o e il 2o tipo di malattia?

Esistono malattie nelle quali le persone devono monitorare costantemente la propria dieta, poiché il loro benessere dipende direttamente non solo dai farmaci, ma anche da una corretta alimentazione e stile di vita. Queste sono persone con diabete.

Poiché la qualità della vita dei diabetici dipende dall'alimentazione, è importante sapere se i livelli di zucchero nel sangue aumentano gli alimenti consumati. Nel nostro articolo, esamineremo perché i diabetici possono e sono persino consigliati di mangiare le loro barbabietole preferite e in quali piatti possono essere aggiunti.

In che modo influenza lo zucchero nel sangue: aumenta o no?

Uno degli alimenti controversi nella dieta di un diabetico sono le barbabietole . Il raccolto di radice ha qualità sia positive che negative. Nonostante la presenza di una grande quantità di sostanze preziose nel vegetale, ha un indice glicemico piuttosto elevato e un'alta concentrazione di carboidrati. Ciò può portare a glicemia alta e produzione attiva di insulina. Le persone con diabete non hanno fretta di includere le barbabietole nel loro menu giornaliero.

Indice glicemico di verdura cruda e bollita

Per capire di cosa si tratta - l'indice glicemico e se è possibile mangiare barbabietole con un alto contenuto di zucchero nel sangue del paziente, è necessario confrontare 100 g di verdure crude e 100 g di verdure bollite. A quanto pare, un prodotto crudo e bollito ha un diverso indicatore dell'influenza dei carboidrati sulle variazioni dei livelli di glucosio nel sangue e ha anche un diverso carico glicemico (su come l'uso delle barbabietole influisce sul sangue umano, leggi qui).

Indice glicemico :

  • barbabietole crude - 30;
  • barbabietole bollite - 65.

Carico glicemico :

  • barbabietole crude - 2.7;
  • bollito - 5.9.

Da questa analisi si può vedere che la quantità di zucchero in essa contenuta dipende dalla forma di utilizzo del raccolto. In una verdura cruda, è due volte inferiore rispetto a una verdura bollita.

Importante ! Nonostante il fatto che le barbabietole abbiano un indice glicemico elevato, ha un carico glicemico piuttosto basso.

È possibile mangiare un prodotto per diabetici?

A causa del basso indice di carico glicemico, le barbabietole possono essere incluse nella dieta dei diabetici, in particolare quelli che hanno problemi digestivi. La composizione chimica della radice contiene sostanze betaine che contribuiscono a un migliore assorbimento delle proteine, abbassano la pressione sanguigna, regolano il metabolismo dei grassi e prevengono la formazione di placche aterosclerotiche (il consumo di barbabietole aumenta o diminuisce la pressione, abbiamo detto qui).

È utile per i diabetici usare le barbabietole anche perché ha un effetto positivo sui vasi sanguigni e il cuore, sull'immunità, regola i livelli di emoglobina e, grazie al suo alto contenuto di fibre, allevia la costipazione.

  1. 1o tipo . Le persone che soffrono di diabete mellito di tipo 1 (insulino-dipendente), le barbabietole possono essere consumate, soprattutto, non superano le norme consentite.
  2. 2o tipo . L'indice di carico glicemico del raccolto di radice rossa è a un livello piuttosto basso. Ecco perché le barbabietole non sono pericolose per la salute del paziente e, di conseguenza, la questione se possa essere mangiata o meno con il 2o tipo di malattia viene risolta positivamente, includendo la verdura nel menu giornaliero. Quando usi le barbabietole, il processo di assorbimento dei carboidrati rallenta, in modo che non si verifichi un brusco salto nella glicemia.

Come cucinare?

Dato che il diabete non è controindicato nelle barbabietole, il diabete può essere consumato apportando alcune modifiche alle ricette classiche e ben note, per ridurre il rischio di effetti collaterali. Considera come utilizzare le barbabietole in vari piatti:

  1. preparare la vinaigrette, escludendo le patate bollite da essa, che ha il minor valore nutrizionale;
  2. cuocere la zuppa per il borsch su carne magra, rimuovendo anche le patate dal piatto;
  3. aggiungere la ricotta a basso contenuto di grassi all'insalata di barbabietole;
  4. il succo di barbabietola è utile, ma non più di 200 g al giorno, che dovrebbe essere bevuto in diverse dosi;
  5. mangiare verdure grattugiate condite con olio d'oliva o panna acida.

Questo uso di barbabietole aiuterà i diabetici a perdere peso e inoltre non permetterà ai livelli di glucosio di aumentare bruscamente. Per ottenere risultati positivi nel trattamento della malattia, i diabetici devono monitorare attentamente che la loro dieta sia bilanciata.

L'ortaggio a radice rossa è utile o dannoso?

Per le persone con diabete, il consumo moderato di barbabietole ha diversi aspetti positivi . Il succo di radice rossa e la stessa verdura hanno un effetto positivo:

  • su navi e cuore;
  • normalizza la pressione sanguigna;
  • migliora la funzione intestinale;
  • rallenta l'assorbimento dei carboidrati.

Tuttavia, nonostante il beneficio che il raccolto di radice ha sul diabetico, è necessario includere le barbabietole nel menu con cautela a causa della presenza di una grande quantità di saccarosio in esso. Dopotutto, la causa principale della malattia delle persone insulino-dipendenti è un'alta percentuale di zucchero nel sangue. Al fine di evitare gli effetti negativi delle barbabietole sul corpo, la verdura deve essere adeguatamente preparata e consumata in quantità strettamente limitate.

Puoi scoprire la composizione chimica delle barbabietole, nonché i suoi benefici e danni alla salute umana, qui.

È possibile mangiare una verdura senza restrizioni?

I nutrizionisti e gli endocrinologi raccomandano ai diabetici di adottare le misure appropriate quando si usano le barbabietole . Affinché non vi siano motivi di agitazione, è consentito consumare un vegetale, aderendo alle norme raccomandate, senza dimenticare che l'indice glicemico degli ortaggi a radice bollita è molto più elevato di quello crudo. Nel dettaglio se è possibile mangiare una verdura ogni giorno, qual è la norma del consumo e ciò che minaccia di superarla, abbiamo parlato in un articolo separato.

In un giorno, un diabetico è autorizzato a mangiare:

  1. non più di 100 g di barbabietole bollite in combinazione con altre verdure;
  2. fino a 150 g di verdura cruda;
  3. bere non più di 200 ml di succo di barbabietola fresco.

Il succo di barbabietola, spremuto da una verdura fresca, ha un effetto aggressivo sulle pareti dello stomaco, quindi la tariffa giornaliera deve essere divisa in quattro parti, che dovrebbero essere bevute durante il giorno. Il succo di barbabietola diventa meno aggressivo due ore dopo essere stato spremuto se gli dai il tempo di stare fermo senza coprirlo.

Attenzione ! Dato l'effetto negativo del succo di barbabietola sulle mucose, non è consigliabile bere una bevanda concentrata per le persone con alta acidità di stomaco.

Il più benefico per la salute dei diabetici sarà l'uso di barbabietole e piatti da esso al mattino.

Controindicazioni per l'uso

Con il diabete, tutti gli organi soffrono, compresi i reni, quindi la barbabietola è controindicata nelle malattie renali . Il raccolto di radice è vietato includere i diabetici che hanno tali malattie concomitanti nella loro dieta:

  • urolitiasi (anche se sono presenti piccole pietre o sabbia);
  • malattia della vescica;
  • ulcera allo stomaco e ulcera duodenale;
  • gastrite, colite, duodenite;
  • disturbi digestivi (diarrea);
  • disturbo metabolico;
  • allergico ai componenti.
Nella medicina moderna, le barbabietole sono utilizzate come prodotto dietetico e fanno anche parte di diversi farmaci. Leggi i nostri articoli su come gli ortaggi a radice sono utili per la salute umana, così come trattano la tonsillite, il naso che cola, il fegato, il cancro, la costipazione con questo ortaggio.

conclusione

Tutti decidono se consumare barbabietole e piatti preparati da essa indipendentemente, tenendo conto della gravità della malattia e delle caratteristiche individuali del proprio corpo. I pazienti con diabete, prima di iniziare a includere piatti di barbabietola nel loro menu, devono sempre consultare il proprio medico per non danneggiare il proprio corpo ed essere in grado di controllare il decorso della malattia.

Articoli Correlati