Quali sono le proprietà della radice di rafano? Ricette per la preparazione di medicinali dalla pianta

Il rafano è una pianta comune in quasi tutte le aree del giardino. Non ha bisogno di cure, non ha nemmeno bisogno di essere annaffiato appositamente. Questa pianta non è estrosa alle varie condizioni meteorologiche. Di norma, la radice grattugiata viene utilizzata come cibo per la stagionatura calda, il suo succo e la radice vengono utilizzati per la medicina e le casalinghe non possono fare a meno delle foglie di rafano piccanti durante il periodo della raccolta. Leggi l'articolo sulle proprietà del prodotto, sulle indicazioni e controindicazioni per l'uso e su come usarlo nel trattamento di varie malattie.

Descrizione botanica

Il rafano comune è una potente erba perenne che durante la fioritura raggiunge un'altezza da 40 a 120 cm.

  • La radice è ispessita, a molte teste, ramificata, carnosa, biancastra. Di diametro, la radice va da 1, 5 a 5 cm e talvolta raggiunge una lunghezza superiore a 100 cm.
  • Lo stelo è verticale, tutto coperto da piccole scanalature. L'altezza dello stelo varia tra - 50-150 cm e la parte superiore è densamente ramificata.
  • I volantini basali sono oblunghi-ovali o oblunghi di dimensioni piuttosto grandi (30-60 cm). Il colore è verde scuro, seduto su lunghi piccioli. Le foglie dello stelo inferiore si trovano su steli corti. Tomaia - oblunga senza piccioli.
  • I fiori sono piccoli, di colore bianco, di forma regolare con un nimbo a quattro spaccature. Si concentrano sulla parte superiore dello stelo e sui suoi rami laterali. Le infiorescenze formano un bellissimo pennello a pannocchia. La pianta fiorisce da maggio a luglio.
  • I frutti sono baccelli a due nidi di forma ellittica allungata (lunghi 4-6 mm). In ogni nido si formano 4 semi. Il periodo di maturazione dei frutti è agosto-settembre.

Rafano propagato vegetativamente. I semi si formano molto poco o per niente.

Composizione chimica e valore nutrizionale del prodotto

La pianta è ricca :

  • Sali dei seguenti minerali: calcio, potassio, sodio, magnesio, fosforo, zolfo. Queste sostanze sono necessarie per l'uomo per molte reazioni biochimiche, vale a dire, per attivare un numero di enzimi. E anche per normalizzare la pressione sanguigna e per la formazione di muscoli e sistema scheletrico.
  • Vitamine del gruppo B (acido folico, piridossina, tiamina, riboflavina). Le radici contengono anche tocoferolo (vitamina E) e acido ascorbico (vitamina C).
  • La radice contiene: proteine, grassi, carboidrati, acidi organici, fibre alimentari, olio essenziale di allile. Così come amido, cenere, acidi grassi saturi e insaturi.
  • La radice contiene lisozima, e questo è un composto biologicamente attivo che può influenzare negativamente le cellule di molti cocogeni patogeni, incluso il bacillo tubercolare (bacillo di Koch). Pertanto, il succo di rafano è un agente antibatterico naturale.

Benefici e danni per la salute

Considera cosa è buono o cattivo per il rafano. Il trattamento della radice è possibile a causa delle proprietà del rafano. Si consiglia di mangiarlo regolarmente ed essere trattato con ratsenium in presenza delle seguenti malattie :

  1. Infiammatori e raffreddori. La pianta aiuta lo scarico dell'espettorato dai bronchi.
  2. Disturbi gastrici, gastrite (bassa acidità).
  3. Colecistite, compromissione della funzionalità del tratto biliare.
  4. Minzione difficile, calcoli renali e vescica.
  5. Uso esterno per mal di denti e stomatite (risciacquo).
  6. Organi ematopoietici - anemia.
  7. Esaurimento fisico e mentale.
  8. Bronchite, pleurite, asma, tonsillite, laringite, tubercolosi.
  9. Artrite, sciatica.
  10. Debole potenza negli uomini e problemi ginecologici nelle donne.
  11. Regola lo zucchero nel sangue.

Controindicazioni

È controindicato mangiare una pianta per il cibo :

  1. nelle malattie croniche e acute dell'apparato digerente;
  2. Inoltre, il rafano non dovrebbe essere incluso nella dieta per ulcera peptica, alta acidità;
  3. la gravidanza;
  4. colite;
  5. con processi infiammatori nel fegato e nei reni;
  6. con intolleranza individuale.

Ricette per la preparazione di medicinali

Il rafano è stato a lungo usato nella medicina popolare per curare molte malattie.

gotta

Nel trattamento della gotta usa le foglie e le radici della pianta, preferibilmente fresche . Se ciò non è possibile, puoi prendere materie prime essiccate.

Per uso medicinale, la radice secca deve essere grattugiata e cotta a vapore in acqua. Prima di applicare le foglie secche, vengono anche versate con acqua bollente. La radice fresca deve essere strofinata per strada o in un'area ben ventilata.

Aiuto! Il rafano non mantiene le sue proprietà per lungo tempo, quindi le materie prime medicinali preparate devono essere utilizzate immediatamente per lo scopo previsto.

Impacco di foglie fresche

La foglia appena raccolta deve essere cosparsa di acqua bollente e applicata sull'articolazione malata (sulla pelle con la parte inferiore della foglia). Dall'alto è necessario avvolgere con polietilene, avvolgere e lasciare durante la notte.

Comprimi dal sistema di root

Devi prendere 2 cucchiai di materie prime tritate e versarci sopra 200 ml di acqua bollente. Un pezzo di panno di cotone viene posizionato nel brodo, strizzandolo, mettendoci sopra la radice cotta a vapore e un impacco sull'articolazione dolorante. Di come il rafano tratta un gran numero di malattie articolari, abbiamo scritto in un altro articolo.

Strofinamento di tintura

Ricetta per preparare le tinture : 150 g di pappa dalla radice vengono versati in 500 ml di alcol e, mescolando di tanto in tanto, insistono per un giorno. Ricevuto tintura strofinata punti dolenti. Di come preparare le tinture, chiamate rafano, abbiamo parlato separatamente.

tosse

Per il trattamento della tosse, viene utilizzata la radice della pianta. Il raccolto di radici è saturo di sostanze come micro e macroelementi, vitamine, fitoncidi, lisozima, oli essenziali che aiutano ad eliminare la tosse.

Con limone per tosse persistente

Per preparare la medicina avrai bisogno di: 150 g di rafano e 2 limoni . È necessario:

  1. Grattugiare la radice e spremere il succo dai limoni.
  2. Successivamente: mescola entrambi gli ingredienti e metti la massa in un piatto di vetro, chiudilo.
  3. Dopo 12 ore, la pozione curativa filtrata è pronta per l'uso.
  4. Una miscela leggermente riscaldata viene presa a stomaco vuoto, 1 cucchiaino 1 volta al giorno.

Questo strumento non dovrebbe essere dato ai bambini.

Infuso al miele

Il farmaco è preparato come segue :

  1. Prendiamo 200 g di rafano e miele e mezzo litro di acqua bollente.
  2. Macina la radice con un tritacarne, versa la polpa con acqua bollente e lasciala in un luogo buio per un giorno.
  3. Quindi mescolare l'infuso filtrato con miele e scaldare a fuoco basso a 50 gradi (la miscela non deve bollire in nessun caso).
  4. Il farmaco finito viene conservato in frigorifero.
  5. Il medicinale deve essere assunto 2 cucchiai non più di 3 volte al giorno.

Ti consigliamo di guardare un video sulla preparazione della tintura di rafano e miele:

reumatismo

Per il trattamento del reumatismo, solo la radice viene utilizzata per preparare la medicina.

  1. Per prima cosa devi lavarlo accuratamente, sbucciarlo e grattugiarlo.
  2. Da questa massa, spremere il succo e diluirlo con acqua nella proporzione: 1 cucchiaino di succo in 0, 5 tazze d'acqua.

Prendi la medicina per mezzo bicchiere 3 volte al giorno . Non puoi bere succo non diluito.

Con glicemia alta

Con il rafano, puoi abbassare la glicemia. In questo caso, hai bisogno di una radice.

  1. Deve essere grattugiato e mescolato con latte acido in un rapporto di 1:10 (il kefir non funzionerà a questo scopo).
  2. Tutti gli ingredienti vengono miscelati e lasciati in un luogo buio e fresco per 8-12 ore.
  3. Il medicinale risultante viene assunto 3 volte al giorno, 1 cucchiaio mezz'ora prima dei pasti.

L'effetto desiderato non arriva immediatamente. Nel tempo, la tintura di rafano con latte aiuterà il pancreas a stabilire la produzione di insulina.

Se non ci sono controindicazioni, il rafano dal diabete può essere assunto nella sua forma pura . In questo caso, non sostituire il prodotto fresco con quello venduto in barattoli nel negozio. L'effetto sarà solo se aggiungi radici o volantini giovani a insalate, zuppe, casseruole. E anche sotto forma di condimento per piatti di carne.

! importante Quando si tratta il diabete con rafano, è necessario ascoltare attentamente i segnali del proprio corpo. Lo strumento non dovrebbe causare complicazioni collaterali al tratto gastrointestinale e alla peristalsi.

Come conservare?

Solo le radici sane e di grandi dimensioni sono soggette a conservazione a lungo termine.

Metodi di conservazione freschi del rafano:

  • Nel seminterrato o cantina . Questo metodo può essere utilizzato da residenti di case private o cittadini che hanno un appartamento al piano terra con una cantina. Prima di raccogliere le radici per l'inverno, devono essere asciugate. I rizomi sono meglio conservati in contenitori di sabbia. La temperatura nella stanza dovrebbe essere compresa tra 0 e +5 gradi.
  • Congelare. Le radici devono essere lavate bene, sbucciate, tagliate a pezzi di 5-7 cm di lunghezza e disposte in lotti in confezioni. Puoi conservare il rafano in questo modo fino al prossimo raccolto. Allo stesso tempo, il prodotto non perde il suo gusto e le sue qualità salutari.
  • Asciugatura. Il rafano secco può essere usato solo come condimento per sottaceti o come additivo per salse. Puoi asciugarlo all'aria, al forno, in un essiccatore speciale per verdure.

Ti consigliamo di guardare un video su come salvare il rafano a lungo:

Articoli Correlati